Cover Campaign Inspiration
X

Close

Swipe to the left

I probiotici riequilibrano un microbioma disbiotico

Stampa
I probiotici riequilibrano un microbioma disbiotico
By Frederik Gammelby Jensen 7 days ago 16 Views

Cosa possiamo fare per ristabilire l’equilibrio essenziale dei microbiomi disbiotici?

Di Stanley Remmick


La scoperta del microbioma umano sta cambiando il modo in cui pensiamo alla salute e alle malattie.

Il microbioma è il termine usato per i bilioni di organismi viventi che risiedono nel e sul corpo umano. Circa 100 bilioni di microrganismi vivono nell'intestino soltanto, ovvero fino a dieci volte il numero di cellule che compongono il corpo stesso.1

Oltre il 70% del sistema immunitario umano si trova nel rivestimento dell'intestino.2 Sulla base di queste informazioni, i ricercatori hanno ora trovato un nuovo tipo di terapia per la promozione della salute: delle colture mirate di batteri benefici (probiotici) che sono perfezionati per ristabilire l’equilibrio dei microbiomi.


Cosa possiamo fare per ristabilire l’equilibrio essenziale dei microbiomi disbiotici?

Uccidere i batteri con gli antibiotici è come usare una mazza per uccidere una mosca - è molto più distruttivo che efficace; uccidere dozzine o centinaia di batteri sani per far fronte a pochi batteri malsani.

Fortunatamente, nel nostro arsenale abbiamo una gamma crescente di armi per combattere la disbiosi e per ripristinare i microbiomi sani ed equilibrati, sotto forma di batteri benefici generalmente noti come probiotici.

I batteri probiotici sono derivati da popolazioni di microrganismi benefici noti, che producono composti specifici che contribuiscono alla salute umana o che aiutano a sopprimere i microrganismi meno benefici. Diamo brevemente un'occhiata a ciascuna di queste aree, per capire la promessa della rivoluzione probiotica mirata.


Ceppi batteriche multipli per l'equilibrio del microbioma intestinale

È anche stato dimostrato che i probiotici mirati migliorano l'espressione genica sana nelle cellule immunitarie intestinali - questa comunità gigantesca di tessuti immunitari umani che costituisce oltre il 70% della nostra funzione immunitaria totale.4 Gli studi dimostrano che il ripristino del contenuto intestinale di batteri "amici" può favorire una sana funzione immunitaria.


I probiotici favoriscono la salute del cuore

È stato sviluppato un probiotico altamente specifico (Lactobacillus reuteri 30242), costituito da un singolo ceppo benefico di Lactobacillus. E’ stato dimostrato negli studi clinici che questo microrganismo unico può supportare in modo sicuro il colesterolo sano negli adulti già nell'intervallo normale.6-8 Inoltre, ha la capacità di supportare livelli sani di una proteina portatrice di colesterolo che influenza come e dove viene somministrato il colesterolo ai tessuti del corpo.7


Migliorare l'umore con una combinazione probiotica

I microbi intestinali aiutano a elaborare una vasta gamma di molecole di segnalazione, tra cui molti ormoni e neurotrasmettitori essenziali che le cellule cerebrali usano per comunicare e inviare impulsi.10 Inoltre, i cambiamenti infiammatori, guidati in parte dalla disbiosi intestinale, possono contribuire ai disturbi dell'umore. 3,11,12


Una formulazione probiotica che migliora la funzione immunitaria

Il tratto intestinale umano è il luogo in cui il nostro sistema immunitario incontra il nostro microbioma intestinale. Ora diventa sempre più chiaro che il microbioma intestinale gioca un ruolo fondamentale nell'insegnare al sistema immunitario come distinguere tra le nostre stesse cellule e le altre cellule e molecole minacciose. Quando il microbioma intestinale e il sistema immunitario lavorano insieme, sviluppiamo una tolleranza immunitaria adeguata. I nostri corpi imparano ad attaccare solo i veri colpevoli per evitare un impatto distruttivo sui nostri stessi tessuti.


Protezione della gola con un probiotico specializzato

I microbiomi della gola e della bocca sono importanti per proteggere la nostra salute. La struttura del microbioma della gola (faringea) può essere particolarmente importante nella prevenzione del mal di gola invernale, delle infezioni virali e del streptococco.


Promozione della salute orale con le losanghe probiotiche accoppiate

Un'enorme percentuale di adulti soffre di disturbi della salute orale, in particolare le carie e la gengivite, una malattia gengivale (che può progredire in parodontite, con conseguente perdita dei denti).

L'integrazione giornaliera con questa comprovata combinazione di probiotici è un modo eccellente per accompagnare la regolare spazzolatura dei denti e l’uso del filo interdentale.


Sollievo dalle allergie

Anche i sintomi allergici stagionali possono essere provocati - e risolti - dalla modulazione del microbioma che coinvolge il sistema immunitario. Ora, grazie alle scoperte scientifiche avanzate, sono stati identificati due ingredienti che agiscono in cima a questa cascata di segnali, rieducando efficacemente il sistema immunitario per assorbire il polline e gli altri allergeni ed attenuando le risposte infiammatorie eccessive, che altrimenti producono i sintomi allergici irritanti.


Sommario

Stiamo vivendo l'inizio di una vera rivoluzione medica con la scoperta dei miliardi di batteri che compongono il nostro microbioma. Questi batteri offrono innumerevoli opportunità per migliorare e proteggere la nostra salute grazie ad un attento bilanciamento della composizione della comunità.

Il ripristino dell'equilibrio ha più volte dimostrato di invertire le conseguenze della disbiosi, di proteggerci dalle malattie e di migliorare la nostra salute e le prospettive di longevità.

Ora gli studi dimostrano che l'integrazione con i probiotici può riequilibrare i microbiomi disbiotici e proteggerci dai disturbi dell'intestino, del cervello, del cuore e del sistema immunitario. Allo stesso modo, i probiotici che colpiscono i microbiomi della bocca e della gola possono proteggerci dalle malattie dentali, la gengivite e le infezioni della gola.

Queste formulazioni potenti sono solo l'inizio di una nuova era nella medicina, dove impariamo a collaborare con gli altri esseri viventi che condividono i nostri corpi e li incoraggiamo a facilitare il nostro equilibrio biologico per vivere più a lungo in buona salute.

Abbiamo una vasta gamma di probiotici e prebiotici. Puoi saperne di più qui!


Riferimenti:

  • Khanna, S, Tosh PK. A clinician’s primer on the role of the microbiome in human health and disease. Mayo Clin Proc. 2014;89(1):107-14.
  • Vighi G, Marcucci F, Sensi L, et al. Allergy and the gastrointestinal system. Clin Exp Immunol.2008;153(Suppl 1):3-6.
  • Jiang H, Ling Z, Zhang Y, et al. Altered fecal microbiota composition in patients with major depressive disorder. Brain Behav Immun. 2015;48:186-94.
  • Holmgren J, Czerkinsky C, Lycke N, et al. Mucosal immunity: implications for vaccine development. Immunobiology. 1992;184(2-3):157-79.
  • Calder PC, Kew S. The immune system: a target for functional foods? Br J Nutr. 2002;88 Suppl 2:S165-77.
  • Jones ML, Martoni CJ, Prakash S. Cholesterol lowering and inhibition of sterol absorption by Lactobacillus reuteri NCIMB 30242: a randomized controlled trial. Eur J Clin Nutr. 2012;66(11):1234-41.
  • Jones ML, Martoni CJ, Parent M, et al. Cholesterol-lowering efficacy of a microencapsulated bile salt hydrolase-active Lactobacillus reuteri NCIMB 30242 yoghurt formulation in hypercholesterolaemic adults. Br J Nutr. 2012;107(10):1505-13.
  • Kumar M, Nagpal R, Kumar R, et al. Cholesterol-lowering probiotics as potential biotherapeutics for metabolic diseases. Exp Diabetes Res. 2012;2012:902917.
  • Jones ML, Martoni CJ, Prakash S. Oral supplementation with probiotic L. reuteri NCIMB 30242 increases mean circulating 25-hydroxyvitamin D: a post hoc analysis of a randomized controlled trial. J Clin Endocrinol Metab. 2013;98(7):2944-51.
  • Usami M, Miyoshi M, Yamashita H. Gut microbiota and host metabolism in liver cirrhosis. World J Gastroenterol. 2015;21(41):11597-608.
  • Guida F, Turco F, Iannotta M, et al. Antibiotic-induced microbiota perturbation causes gut endocannabinoidome changes, hippocampal neuroglial reorganization and depression in mice. Brain Behav Immun. 2017.
  • Wong ML, Inserra A, Lewis MD, et al. Inflammasome signaling affects anxiety- and depressive-like behavior and gut microbiome composition. Mol Psychiatry. 2016;21(6):797-805.