X
Cover Campaign Inspiration
X

Close

Swipe to the left

La tua guida a NAD+

Stampa
La tua guida a NAD+
1 month ago 324 Views

Come favorisce la buona salute, l'energia e la longevità

Con l'avanzare dell'età, osserviamo un declino del nostro metabolismo e della nostra funzione metabolica. Questo declino lento e ma progressivo aumenta il nostro rischio di patologie legate all'età, poiché il nostro metabolismo rallenta, la nostra sensibilità all'insulina diminuisce, le nostre articolazioni diventano meno mobili e le nostre arterie meno flessibili, ostacolando il normale flusso sanguigno. Desideriamo tutti trovare la fonte della giovinezza: un elisir per scongiurare magicamente il deterioramento spesso associato all'invecchiamento. La buona notizia è che al momento sono disponibili nuovi composti che possono avere la capacità di aiutare a preservare un metabolismo e una vitalità più giovani.[1]

Una molecola chiave che sappiamo essere fondamentale per un invecchiamento sano è la NAD+ (nicotinammide adenina dinucleotide). Si trova in tutte le nostre cellule ed è spesso definita la principale molecola per la "longevità" del nostro corpo. La NAD+ è necessaria per oltre 500 reazioni enzimatiche nel nostro corpo ed è fondamentale per quasi tutti i processi biologici. La NAD+ è stata scoperta all'inizio del secolo scorso, nel 1906. Ne produciamo molta quando siamo giovani, ma i livelli diminuiscono costantemente con l'età.[2] Questo è un grosso problema, perché l'attività delle molecole fondamentali per la segnalazione nel nostro corpo è totalmente dipendente dalla NAD+. Tra molecole ve ne sono molte con nomi curiosi come le sirtuine, spesso chiamate protettrici del genoma e le PARP (Poli ADP-ribosio polimerasi) che sono responsabili della riparazione del DNA.

Per dirla senza mezzi termini, secondo Eduardo Chini, MD, PhD, del Robert and Arlene Kogod Center on Aging della Mayo Clinic, "Questa riduzione della NAD+ sembra essere, almeno in parte, responsabile del declino metabolico legato all'età".[3] E mantenere o ripristinare i livelli di NAD + può avere profondi effetti protettivi. Diversi studi su topi anziani hanno dimostrato che somministrare agli animali precursori della NAD+ può migliorare notevolmente la loro salute.[4] Ora sono iniziati gli studi sull'uomo. Vedetela così: avere tanta NAD+ è come avere un conto corrente con tanti soldi. Tutto ciò di cui si ha bisogno per sopravvivere e prosperare può essere comprato. Quel che è peggio però è che le spese sono aumentate con l'età. Abbiamo accumulato più danni da radicali liberi, più usura su tessuti, articolazioni e organi e più errori e mutazioni del DNA.

Non bisogna però morire di fame: In che modo gli studi sui profondi benefici della restrizione calorica hanno fatto luce sulla NAD+

Prima dei pasti, i famosi longevi abitanti di Okinawa seguono un mantra confuciano di 2500 anni fa che ricorda loro di smettere di mangiare quando gli stomaci sono pieni all'80%. Altri abitanti di altre “Zone blu” consumano il loro ultimo pasto del giorno prima del tramonto e si tratta di quello più piccolo.[5]

Una riduzione delle calorie del 30-40% innesca l'attività delle sirtuine anti-invecchiamento e una rete di geni che si sono evoluti per proteggerci durante i periodi di scarsità di cibo.[6] Secondo le parole del genetista David Sinclair, PhD, della Harvard Medical School, "La restrizione calorica senza malnutrizione è considerato il “gold standard” nella biogerontologia come il modo più efficace per ritardare l'invecchiamento e le malattie legate all'età". In effetti, Sinclair ha dichiarato alla rivista di Harvard che "La cosa interessante della restrizione calorica è che pensavamo che il corpo stesse in qualche modo rallentando, forse nel numero di battiti cardiaci o nella produzione di radicali liberi. Ma scoprimmo che non era così. Quando limitiamo le calorie, ciò che stiamo realmente facendo è dire al corpo che ora non è il momento andare avanti e moltiplicarsi. È tempo di conservare le proprie risorse, riparare meglio le cose, combattere i radicali liberi e riparare il DNA danneggiato”. [7]

Durante la restrizione calorica, le nostre cellule inglobano e rimuovono scorie e proteine danneggiate che poi riciclano o smaltiscono. I mitocondri hanno anche l'opportunità di ripararsi e dividersi, creando nuovi mitocondri freschi. All'interno delle nostre cellule, i patogeni intracellulari vengono trattati, scomposti e trasportati via.[8], [9], [10] Ricordate quel conto corrente di cui abbiamo parlato poco fa? La restrizione calorica è come cancellare tutti gli scoperti e le spese extra e depositare nuovi contanti. Si pensa che la nicotinammide adenina dinucleotide (NAD +) imiti gli effetti della restrizione calorica, senza i lati negativi (per molte persone può essere difficile limitare le calorie o la dieta). Come la restrizione calorica, attiva le sirtuine, che possono essere uno dei modi principali in cui entrambi i metodi funzionano per rallentare l'invecchiamento. E man mano che i livelli di NAD+ diminuiscono con l'età, anche la funzione di alcuni sirtuine è ridotta.[11]

Sirtuine: l’ingrediente segreto dell’integrazione di NAD+

Le sirtuine vengono studiate come uno degli obiettivi più promettenti nella scienza dell'invecchiamento sano.[12] L'espressione della sirtuina è associata ad una maggiore longevità.[13], [14] Le sirtuine sono fondamentali per il metabolismo cellulare e la riparazione del DNA, la resistenza allo stress, la formazione di nuovi mitocondri e la regolazione delle infiammazioni. Le sirtuine attivano la risposta delle cellule a una vasta gamma di stress, incluso lo stress ossidativo. Le sirtuine giocano un ruolo centrale nell'infiammazione, nella crescita cellulare, nei ritmi circadiani, nel metabolismo energetico, nella funzione neuronale e nella resistenza allo stress.[15]

NMN: un precursore diretto e stabile della NAD+ che aiuta a rallentare l'invecchiamento e ripristinare il metabolismo

L'identificazione di molecole che mantengono in sicurezza i livelli di NAD+ nell'uomo potrebbe non arrivare molto presto", ha scritto David Sinclair e il suo collega Michael Schultz nel 2016. Questo è vero, hanno scritto, "per i pazienti che potrebbero trarne beneficio e quelli che sperano di festeggiare molti altri compleanni".[18] NAD+ può essere aumentato in diversi modi, uno dei principali è l'integrazione con l’NMN

[19] Come per la NAD+, i livelli plasmatici di NMN diminuiscono con l'età. Negli studi sugli animali, l’integrazione di NMN aumenta i livelli di NAD+ e porta a una vasta gamma di importanti effetti.[20] L’NMN è in grado di sopprimere l'aumento di peso associato all'età, migliorare il metabolismo energetico e l'attività fisica, migliorare la sensibilità all'insulina, migliorare la funzione degli occhi, migliorare il metabolismo mitocondriale e prevenire i cambiamenti legati all'età nell'espressione genica.[21]

Le cellule staminali possono essere ringiovanite aumentando i livelli di NAD+. Il deterioramento della funzione delle cellule staminali adulte è correlato all'invecchiamento.[23] La funzione renale diminuisce con l'età, in gran parte a causa dei livelli più bassi di NAD+ nei reni anziani e di una diminuzione dell'attività delle sirtuine. L'attivazione delle sirtuine tramite l’aumento dei livelli di NAD+, protegge i reni.[24]

Il flusso dei vasi sanguigni è migliorato con l’NMN . Per fornire continuamente ossigeno e sostanze nutritive e rimuovere i prodotti di scarto, i nostri organi e tessuti hanno bisogno di una rete microcapillare ricca e abbondante. Il trattamento su topi anziani con l’NMN ha ripristinato importanti aspetti della funzione dei vasi sanguigni e ha aumentato la flessibilità delle arterie, migliorando il flusso sanguigno.[25]

Riferimenti:

[1]Blagosklonny MV. Disease or not, aging is easily treatable. Aging (Albany NY). 2018 Nov 17;10(11):3067-3078 View Full Paper

[2]Camacho-Pereira J et al. , CD38 dictates age-realted NAD decline and mitochondrial dysfunction through an SIRT3-Depenednet mechanism. Cell Metabolism, 2016; 23 (6): 1127 View Full Paper

[3]Specific enzyme linked to process of metabolic dysfunction in aging. Science Daily. Available at https://www.sciencedaily.com/releases/2016/06/1606.... Accessed January 1, 2020

[4]Schultz MB et al. Why NAD+ Declines during Aging: It’s Destroyed. Cell Metab. 2016 June 14; 23(6): 965–966 View Full Paper

[5]Buettner D et al. Blue Zones: Lessons From the World’s Longest Lived. Am J Lifestyle Med. 2016;10(5):318–321 View Full Paper

[6]Guarente L. Calorie restriction and sirtuins revisited.Genes Dev. 2013 Oct 1;27(19):2072-85. View Full Paper

[7]Bolotnikova MN. Anti-Aging approaches. Harvard Magazine 2017 View Full Paper

[8]Curevo AM et al. Autophagy and aging: the importance of maintaining “clean” cells. Autophagy, 2005; 1:3, 131-140

[9]Mizushima N A et al. In vivo analysis of autophagy in response to nutrient starvation using transgenic mice expressing a

fluorescent autophagosome marker. Mol Biol Cell 2004; 15:1101-11

[10]Markaki M. Novel insights into the anti-aging role of mitophagy. Int Rev Cell Mol Biol. 2018;340:169-208

[11]Mendelsohn AR et al. The NAD+/PARP1/SIRT1 axis in aging. Rejuvenation Res. 2017 Jun;20(3):244-247. View Abstract

[12]Grabowska W et al. Sirtuins, a promising target in slowing down the ageing process. Biogerontology. 2017;18(4):447–476. View Full Paper

[13]Jiang JC et al. An intervention resembling caloric restriction prolongs life span and retards aging in yeast. FASEB J. 2000; 14, 2135–2137 View Abstract

[14]Wood JG et al. Sirtuin activators mimic caloric restriction and delay ageing in metazoans. Nature. 2004 Aug 5;430(7000):686-9. View Full Paper

[15]Gertler AA et al. SIRT6, a protein with many faces. Biogerontology. 2013;14:629–639. View Abstract

[18]Schultz MB et al. Why NAD+ declines during aging: it’s destroyed. Cell Metab. 2016 June 14; 23(6): 965–966 View Full Paper

[19]Poljsak B. NAMPT-Mediated NAD biosynthesis as the internal timing mechanism: in NAD+ World, time Is running in its own way. Rejuvenation Res. 2018 Jun;21(3):210-224 View Abstract

[20]Keisuke Okabe et al. Implications of altered NAD metabolism in metabolic disorders. Journal of Biomedical Science 2019;26:34 View Full Paper

[21]Mills KF et al. Long-term administration of nicotinamide mononucleotide mitigates age-associated physiological decline in mice. Cell Metab. 2016 Dec 13;24(6):795-806 View Full Paper

[22]Gomes AP et al. Declining NAD(+) induces a pseudohypoxic state disrupting nuclear-mitochondrial communication during aging. Cell. 2013; 155:1624–1638. View Full Paper

[23]Igarashi M, Miura M, Williams E, et al. NAD+ supplementation rejuvenates aged gut adult stem cells. Aging Cell. 2019;18(3):e12935 View Full Paper

[24]Ugur S et al. The renoprotective effect of curcumin in cisplatin-induced nephrotoxicity. Ren Fail. 2015; 37:332–336. View Full Paper

[25]de Picciotto NE et al. Nicotinamide mononucleotide supplementation reverses vascular dysfunction and oxidative stress with aging in mice. Aging Cell. 2016; 15:522–530. View Full Paper