Il valore medico dello ioduro di potassio

L'uso medico primario per il composto noto come ioduro di potassio è quello di espettorante. Questo tipo di trattamento aiuta chi soffre di disturbi ai polmoni a espellere il muco in modo più efficace tossendo, e di alleviare la congestione. A chi soffre di asma, enfisema o bronchite sarà spesso prescritto questo integratore come cura. Ci sono comunque altri usi, relazionati a Life Extension Europe, ed esistono anche utilizzi di emergenza. Le persone in procinto di farsi rimuovere chirurgicamente la ghiandola della tiroide prenderanno ioduro di potassio, insieme a farmaci antitiroidei. Ciò prepara la ghiandola alla rimozione. Il composto può essere usato anche come cura per l'ipertiroidismo, o quando un paziente soffre di tiroide iperattiva. Restringe la ghiandola della tiroide, e riduce la capacità dell'organo di produrre ormoni tiroidei. Comunque, le emergenze per perdite radioattive sono i casi in cui il ioduro di potassio ha la sua applicazione più significativa. Il composto impedisce alla ghiandola tiroidea di assorbire iodio radioattivo. Ciò aiuta a proteggere l'organo da danni significativi, e può proteggere il paziente dal rischio di cancro alla tiroide. In alcune occasioni, i medici possono prescrivere il composto come cura per la sporotricosi, un'infezione micotica della pelle.

Come usare il ioduro di potassio

Questo composto andrebbe usato come medicinale soltanto dopo aver consultato un medico o altri professionisti sanitari qualificati. Quando viene prescritto, di solito viene preso per via orale. I pazienti dovrebbero bere un bicchiere d'acqua per mandarlo giù e prenderlo dopo mangiato, per evitare possibili mal di stomaco. Si consiglia di bere molti liquidi se si usa questo composto come medicinale. Inoltre, è meglio evitare di stendersi nei 10 minuti successivi all'uso di questo composto sotto forma di pastiglie. Oltre che sotto forma di pastiglie, il composto a volte si trova in forma liquida. Un paziente a cui è stato prescritto il liquido dovrebbe usare un contagocce con una bottiglia, o un misurino, perché è importantissimo prendere la dose corretta. Il liquido può essere mischiato a succo, acqua o latte, per renderlo più buono per il paziente. Se la soluzione di ioduro di potassio è diventata marrone-giallastra, non va usata. Questo composto ha usi medici molto specifici, quindi la dose prescritta non va mai aumentata senza consultare un medico. Prendere il farmaco per periodi più lunghi di quelli consigliati, o in dosi più grandi o più frequenti, può aumentare il rischio di effetti collaterali.

Effetti collaterali dello ioduro di potassio

Lo ioduro di potassio va usato con la massima cura possibile, e sempre sotto controllo medico, poiché gli effetti collaterali possono essere gravi. Alcuni pazienti che usano il composto potrebbero soffrire di acne o avere un gusto metallico in bocca. Anche nausea, vomito e diarrea possono verificarsi, così come anche la febbre e il mal di testa. Se questi sintomi persistono, bisogna informare il proprio medico. Tuttavia, la maggior parte delle persone non ne soffre.

Possibili effetti collaterali più seri in seguito all'uso dello ioduro di potassio

Ci sono svariati effetti collaterali potenzialmente più gravi che possono verificarsi quando si usa questo composto. Qualsiasi paziente dovrà rivolgersi immediatamente al medico se si sente confuso o insolitamente stanco. Anche gli occhi potrebbero essere irritati, con le palpebre gonfie. Lo stesso può avvenire a collo, gola o bocca. Anche un formicolio o un intorpidimento alle membra può costituire un effetto collaterale. Altri possibili effetti collaterali gravi sono dolore al petto, feci scure e diarrea sanguinolenta. Le reazioni allergiche possono comprendere eruzioni cutanee, prurito alla regione facciale, febbre, dolore alle articolazioni, problemi respiratori e stordimento. Se qualcuno ha qualsiasi di questi sintomi usando il composto, deve parlarne al suo medico senza esitazioni.